Perchè leggere i romanzi ?

Posted on giugno 14, 2013

2



Spesso penso che aver passato tanto tempo a leggere romanzi sia stato in un certo senso una perdita di tempo.
Tempo che probabilmente avrei potuto investire nel vivere di più o meglio la mia vita reale.

Poi però mi viene in mente che forse da un romanzo valido si imparano tantissime cose, che magari avrei imparato solo in cinque anni di vita reale.

Ogni romanzo intelligente, o geniale nel caso dei grandissimi, mostra in modo meraviglioso come una persona affronta una certa cosa, e quindi ti fa capire non solo cosa succede ma anche come diverse persone affrontano problemi simili, il che è veramente molto simile alla realtà.

Il dubbio un po’ mi resta, ma la goduria di aver letto cose tipo “Tenera è la notte”, “I Fratelli Karamazov”, “Invisible monsters”, “La valle dell’Eden”,  “Meridiano di sangue”, “La ragazza dai capelli strani”,  mi fa pensare che ne sia valsa la pena.
E che forse solo con questi ho guadagnato 30 anni di esperienza (sei per cinque anni).

Uno non è un romanzo, lo so, ma vale uguale.

Posted in: parole, pensieri