I poveri stipendi degli statali

Posted on giugno 13, 2012

0



Da i dati della CGIA di MESTRE, ente che ringrazio di esistere !

Tra il 2001 e il 2009 i dipendenti pubblici sono diminuiti di quasi 111.000 unità, vale a dire meno 3%.

Tuttavia, la spesa per le loro retribuzioni, in termini assoluti, è aumentata di 39,4 miliardi di euro (+29,9%).

Al netto dell’inflazione la spesa è aumentata dell’8,3%, che corrisponde, in termini assoluti, a circa 13 miliardi di euro.

Quindi i media che parlano da anni a vanvera di statali malpagati sono dei simpaticissimi bugiardi.

Guardate che si parla di un aumento del TRENTA PER CENTO sugli stipendi, che sono anche gli unici sicuri perchè nessuno li licenzia. Questo negli anni in cui è noto che il paese sta andando a puttane.

Per me è una cosa oltraggiosa.

E’  molto interessante anche che questi dati emergano sempre da un ente privato e mai da enti pubblici.

 

Va aggiunto che moltissime delle realtà statali si appoggiano tantissimo su decine e centinaia di consulenti. Non solo per clientela, ma anche perchè al loro interno non hanno assolutamente le competenze per fare le cose più difficili.

Messo il tag: ,
Posted in: opere