Chi lavora e chi scrive

Posted on giugno 6, 2012

1



Sono stanco del terremoto, ogni ventata mi fa irrigidire.

Ma questa è la natura.

Invece l’Italia non è la natura.

C’è gente che lavora da una vita 12-13 ore al giorno e che in 20 anni avrà pagato MILIONI di euro di tasse (checchè se ne dica).

Viene il terremoto. E cosa succede ?

Succede che gente che lavora al massimo 6 ore al giorno (spesso la metà in chiacchiere e caffè) e fa mesi di ferie e si gode la vita con le tasse pagate dai primi, va a rompere i coglioni proprio a questa gente che ha messo a rischio anche la propria vita per fare ripartire l’attività, perchè ce l’hanno nel sangue, perchè sono dei veri LAVORATORI.

Basta.

 

PS tecnico: le costruzioni industriali non hanno resistito solo per due motivi:

– i geologi purtroppo non sanno molto dello stato del sottosuolo di un punto preciso, finchè non avviene qualcosa,

– ma soprattutto perchè i Comuni e gli abitanti lottavano con tutte le forze per spendere il meno possibile e quindi allontanare come la peste la “bolla” di sismicità nelle proprie aree edificabili.

Se interessa il tema leggetae anche questo articolo dove si spiega che l’agibilità sismica è un concetto inesistente.

Posted in: omissioni