Un po’ di Jung

Posted on novembre 8, 2011

0



Sto cercando di capire qualcosa di Jung. Pur non riuscendoci bene, segnalo questo pezzo che ho trovato qua su geagea.com e che ho qui riassunto per brevità.

Coscienza INFELICE

Più sei cosciente (cioè con l’introspezione hai avvicinato la tua individualità cosciente e l’inconscio collettivo) più Ti vengono incontro gli archetipi che parlano attraverso sogni, intuizioni, visioni, affinché tramite essi prosegui e completi la dinamica dell’individuazione.

Coscienza INCOSCIENTE

Meno sei cosciente, più segui la coscienza collettiva, zittendo l’inconscio e togliendo importanza all’Io.
Resterai ancorato al mondo pratico e agli automatismi, consumando la vita nella frammentazione e nell’astoricità dell’esperienza.
Anche in questa minima coscienza ed “elementarità” psichica fino alla coscienza “primitiva”, “psicotica”, puoi avare un’intensa manifestazione archetipica.

Individuazione: processo con cui avviene l’integrazione dell’inconscio alla coscienza; grazie a cui diventi quel preciso, unico e indivisibile soggetto che in potenza sei.

Automatismo psicologico: comportamento cosciente su cui l’Io potrebbe produrre modifiche ma che viene sottratto al suo potere da una dominante funzione istintuale.

Posted in: pensieri