Bunga bunga e Paolo VI

Posted on aprile 17, 2011

0



“Si può anche temere che l’uomo, abituandosi all’uso delle pratiche anticoncezionali,

finisca per perdere il rispetto della donna e, senza più curarsi del suo equilibrio fisico e psicologico,

arrivi a considerarla come semplice strumento di godimento egoistico e non più come la sua compagna, rispettata e amata

dall’Encilcica “Humanae Vitae”, Paolo VI, 1968

Posted in: parole, pensieri