Busi, Saviano, Travaglio, Gomez e ancora Busi, che è un genio

Posted on dicembre 19, 2010

0



In questa bellissima intervista Busi dice quel che penso anch’io su Saviano, Travaglio e Gomez.

Prego chi è interessato di leggere attentamente e rifletttere su quello che dice, specialmente questo brano:

“Io Saviano ho cercato anche di leggerlo su “Repubblica”. Ragazzi, gronda retorica come io cerume da decompressione aerea. E non ci racconta mai niente di sé. Sborra Saviano ?

La sua mi sembra una solitudine molto affollata, un Rotary di cene da ex Cenerentole tutte col faccino tuttora contrito per mestiere… seghe collettive ho i miei dubbi… sa, l’ambiente
debenedettiano è un tantino puritano e perbenista per certi schizzi liberatori non a parole.

Tante cose sulla camorra, se voglio, le trovo sul “Mattino” di Napoli, che magari trova anche, a differenza di Saviano, un trafiletto per dirci qualcosina del fu cardinale Giordano e della storia di usura in cui fu coinvolto col fratello.
Qualcosa di sé, della sua struttura profonda, anche sociale, e, ormai, societaria, non ce la dirà mai, esattamente come non ce la dice Eco e tanto meno Travaglio…

Gomez, poi, meglio stendere un velo pietoso. Sanno parlare solo d’altro, d’altri, come se loro fossero dei semplici messaggeri alati, asessuati, apolitici, senza dazio di appartenenza ideologica, di condivisione della stessa torta occultata ma non occulta, mica siamo tutti scemi.

Posted in: parole, pensieri